top of page

 

LA PREVENZIONE DEL CANCRO COLO-RETTALE

Il CANCRO COLO-RETTALE (CCR) è un tumore molto diffuso e ogni anno in Italia si contano oltre 38.000 nuovi casi.

 

La sua incidenza aumenta dopo i 50 anni ed è fino a 4 volte più alta nei familiari dei pazienti colpiti da questa malattia.

 

Il tumore origina da una lesione precancerosa, il POLIPO, che nell’arco di 10-15 anni può trasformarsi in CANCRO.

 

Per la prevenzione e la diagnosi precoce di questa neoplasia la metodica più accurata è la COLONSCOPIA, un esame con cui si esplora il retto e il colon e consente di rilevare l’eventuale presenza di Polipi, che verranno asportati durante la stessa procedura endoscopica, prevenendone così la degenerazione maligna.

 

Nel caso si riscontrasse una lesione già cancerizzata, il trattamento precoce garantirebbe comunque, in oltre il 95% dei casi, una guarigione definitiva.

 

Nei soggetti con più di 50 anni la colonscopia di prevenzione va eseguita ogni 10 anni.

 

In caso di familiarità per cancro colo-rettale deve essere invece effettuata ogni 5 anni, a partire dai 45 anni.

 

La colonscopia è un esame di breve durata, che viene eseguita preferibilmente con una blanda e breve anestesia, che la rende del tutto indolore.


 

Immagine.bmp
bottom of page