METEORISMO E FODMAPs

 

Che cos’è il Meteorismo?

E' un disturbo intestinale funzionale, non riconducibile cioè a una patologia organica, che si manifesta come una sgradevole sensazione di distensione e gonfiore a livello addominale, associato ad un aumento temporaneo della circonferenza dell'addome, a volte associato anche a dolore, flatulenze e scariche diarroiche.

Quali sono le cause?

I gas intestinali originano principalmente dalla insufficiente digeribilità di diverse sostanze alimentari come le Fibre e i cosiddetti FODMAPsFermentable Oligosaccharides Disaccharides Monosaccharides And Polyols, ossia:

  • Fermentabili

  • Oligosaccaridi: Fruttani e Galattani

  • Disaccaridi: Lattosio

  • Monosaccaridi: Fruttosio

  • And: E

  • Polioli: Sorbitolo, Mannitolo, Xilitolo 

 

Si tratta di Carboidrati che, specie in alcuni soggetti, risultano scarsamente digeribili per le seguenti cause

  • I  Fruttani, noti anche come FruttoOligoSaccaridi (FOS),  contenuti nelle verdure e nei prodotti del grano e i Galattani o GalattoOligoSaccaridi (GOS) contenuti nel legumi, per deficit di Glicosilasi, gli enzimi necessari per rompere i legami con cui sono unite le catene glucidiche che li compongono, costituite da molecole di GLUCOSIO, FRUTTOSIO E GALATTOSIO. 

  • Il Lattosio, principale costituente del Latte  e dei Latticini Freschi (Yogurt, Ricotta, Mozzarella...)  per deficit di Lattasi, l’enzima necessario per rompere il legame dei due zuccheri che lo compongono (Glucosio e Galattosio).

  • Il Fruttosio, di cui  è ricca la frutta, specie quella più zuccherina, e il Miele, per insufficienza dei meccanismi di trasporto nell’intestino, specie se assunto in quantità significative.

  • I Polioli o Polialcoli non sono facilmente assorbibili per l'eccessiva grandezza delle loro molecole

 

La scarsa digeribilità di queste sostanze ne riduce l’assorbimento da parte delle pareti intestinali, per cui vengono facilmente attaccate dalla Flora Batterica, che ne  provoca la fermentazione con conseguente sovrapproduzione di gas.

 

ALIMENTI RICCHI DI FODMAPs E MENO DIGERIBILI SONO:

OLIGOSACCARIDI (FRUTTANI & GALATTIANI):

  • Carciofi

  • Broccoli

  • Cavolfiore

  • Cipolle

  • Bietole

  • Funghi

  • Grano, Orzo, Segale, Farro

  • Fagioli, Lenticchie, Ceci

  • Fave, Piselli

LATTOSIO:

  • Latte

  • Yogurt

  • Latticini freschi

  • Gelati alle creme

FRUTTOSIO & POLIOLI:

 

  • Mele

  • Pere

  • Pesche

  • Ananas

  • Ciliegie

  • Anguria

  • Cachi

  • Albicocche

  • Prugne

  • Miele

  • Dolcificanti contenenti :
  • Fruttosio, Sorbitolo, Maltitolo, Xilitolo

                                                                                                                                                     

ALTRI FATTORI RESPONSABILI
  • Aumento dei Batteri Intestinali produttori di gas
  • Rallentata Motilità Intestinale con ristagno e accumulo di gas
  • Ipersensibilità Viscerale con percezione amplificata   della distensione addominale
  • Dissinergia Addomino-Diaframmatica. La perdita del tono e della capacità contrattile dei Muscoli Addominali riduce la capacità di adattare, dopo un pasto, i volumi toracici a quelli addominali:
    • Gli addominali non si contraggono ma si distendono, provocando un vistoso aumento della circonferenza addominale
    • Il diaframma a sua volta non solo non si solleva ma anzi si abbassa spingendo in avanti il contenuto intestinale
  • Aumento del Grasso Addominale. Quando il nostro peso aumenta il grasso in eccesso tende ad accumularsi maggiormente nell'addome
 
Come si cura?

 

La dieta a basso contenuto di FODMAPs aiuta a ridurre la frequenza e l’entità dei sintomi. Importante è eliminare la convinzione che il soggetto sia intollerante al cibo: non si tratta di intolleranza, ma di malassorbimento.

ALIMENTI  POVERI DI FODMAPs E PIU' TOLLERABILI SONO:

  • Riso, Mais, Miglio, Avena

  • Latte e Yogurt delattosati, Latte di Soia o di Riso

  • Formaggi stagionati

  • Zucchine, Pomodori, Fagiolini, Lattuga, Spinaci, Biete, Carote, Melanzane, Peperoni, Patate

  • Castagne, Noci, Mandorle

  • Uva, Banane, Melone, Kiwi, Agrumi, Frutti di bosco

  • Zucchero in modica quantità, Aspartame

Ricordiamo inoltre che:

  • Alimenti con alto contenuto di grassi come Fritture, Carni grasse, Formaggi grassi, Salse possono provocare meteorismo

 

  • Sconsigliati sono anche gli Alcolici in particolare Birra, Vodka e Whisky 

 

  • Formaggi relativamente freschi ma ricchi di microflora dotata di attività lattasica, come Robiola, Crescenza, Caciotta, Taleggio, Brie, Camembert, Feta, Tomino, Quark, Caprino,  possono essere relativamente tollerati pur mantenendo ancora una quota di Lattosio

 

  • Carne, Pesce, Uova e Oli non contengono FODMAPs  

 

 

I cibi PIU' FERMENTABILI non devono essere però necessariamente eliminati in maniera definitiva ma solo per un periodo massimo di 4 settimane e poi reintrodotti gradualmente e singolarmente allo scopo di riconoscere quelli meno tollerati, considerando che, introducendoli gradualmente, possiamo allenare  il nostro intestino  a tollerarli, adattando la sua Flora Batterica a questi alimenti.

 

Continuare a assumere gli alimenti fermentabili, sia pure  in quantità moderata, rientra nell'ottica di una scelta consapevole dei vari alimenti, tesa a evitare modelli alimentari troppo restrittivi, monotoni e spesso anche ingiustificati. Anche perché le altre componenti di questi alimenti possono essere particolarmente utili sul piano nutrizionale. 

 

Per non rinunziare del tutto ad alimenti preziosi come per esempio il latticini freschi o i legumi, la digeribilità di questi carboidrati può essere inoltre migliorata con l'utilizzo di enzimi come le Galattosidasi. In particolare la Beta-Galattosidasi o Lattasi rompendo il legame che tiene uniti i due zuccheri del Lattosio, Glucosio e Galattosio, ne consente l'assorbimento, impedendone la fermentazione intestinale e la conseguente produzione di gas. Analogamente agisce l'Alfa-Galattosidasi,  un enzima assente nell'uomo, ma indispensabile per la digestione di alcuni Oligosaccaridi, Verbascosio, Raffinosio e Stachiosio contenuti nei legumi e causa di flatulenza, perché indigeribili ed inassorbibili, ma fermentabili dalla flora batterica intestinale. 

Per migliorare la qualità della Flora Batterica Intestinale è utile l'impiego periodico di ANTIBIOTICI, come  Metronidazolo Rifaximina, particolarmente attivi a livello intestinale e  di PROBIOTICI, preferendo quelli contenenti quantità adeguate di Lattobacilli e Bifidobatteri

 

A valle, cioè sul gas già formato, per facilitarne l'eliminazione, agiscono gli Antimeteorici, come il Simeticone, che, grazie alle sue proprietà antischiuma, provoca la coalescenza delle singole bolle aeree in bolle più grandi, formando gas libero, più facilmente eliminabile. 

 

Poiché la vita sedentaria rallenta il transito intestinale e favorisce l'accumulo dei gas, mentre l'attività fisica riduce la sensazione di gonfiore, è consigliabile un regolare Esercizio Fisico, utile anche  per recuperare il Tono Muscolare e la capacità contrattile dei muscoli addominali.

     

L' Esercizio Fisico associato a una Dieta Ipocalorica aiuterà anche a mantenere un peso forma e a evitare l'aumento del Grasso Addominale.